Subscribe to Scambia informazioni

27 gennaio: Giorno della memoria

Il 27 gennaio 1945 l'esercito russo liberava i sopravvissuti del campo di concentramento di Auschwitz (Polonia). Questa data, anche se non rappresenta la fine ultima dello sterminio, è stata scelta per il suo alto valore simbolico per ricordare il genocidio perpetrato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale nei confronti di ebrei, rom, omosessuali, dissidenti politici e altri oppositori del nazismo. Questa ricorrenza è stata istituita con la legge del 20 luglio 2000, n.211.

 

In biblioteca è allestita una mostra bibliografica per bambini e ragazzi che potete consultare su questo sito ( Leggere l'Olocausto - libri e film per conoscere e far conoscere la Shoah ).

 

Pochi giorni fa il Presidente della Repubblica ha nominato la scrittrice Liliana Segre "Senatrice a vita" «per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale». Liliana Segre è un'instancabile testimone della Shoah e ha pubblicato anche un bellissimo libro nel quale racconta le sue memore di bambina: Fino a quando la mia stella brillerà, edizioni Piemme.

 

Quest'anno è anche l'ottantesimo dalla promulgazione delle "leggi razziali" da parte del fascismo, leggi che diedero inizio alla sistematica segregazione degli italiani di religione ebraica fino alla deportazione nei campi di concentramento.

 

La BIBLIOTECA RAGAZZI offre un breve percorso informativo per ragazzi con risorse internet, video, libri, ecc. ed enciclopediche disponibili in biblioteca. Collegamento a  Giorno della memoria (27 gennaio).

 

reference